Psicologi e Psicoterapeuti, Psicosintesi a Napoli

Forse molti non lo sanno, ma più si percorre l’Italia verso sud e più la conoscenza della Psicosintesi si dirada fino a diventare come “un miraggio…”. Chi vi si imbatte è come se navigasse verso un’isola sconosciuta di cui è forse giunta qualche notizia ad opera di qualche navigatore ardito spintosi oltre il limite del mondo “psicologico conosciuto”. E chi vuole saperne di più finisce facilmente per impattare in qualche forma di tradizione orale che tramandatasi di generazione in generazione l’identifica quale psicologia trascendentale, tanto per intenderci “stile new age”…

Niente di tutto ciò! La Psicosintesi è oltre tutto quanto puoi aver sentito in maniera così sfuggente! Lascia che possa illustrarti in pochi passaggi di che cosa si tratta, ed in cosa consiste quella che viene sempre più definita la Psicologia del Futuro. E da oggi in poi puoi trovare la Psicosintesi applicata anche a Napoli. Più precisamente a Castellammare di Stabia (NA), ove svolge le sue attività, il sottoscritto, in quanto Psicologo/Psicoterapeuta specializzato in Psicoterapia Psicosintetica alla Sipt di Firenze e Presidente dell’Associazione di Psicosintesi Applicata Antonio Tallerini Onlus, che a C.mare di Stabia ha la sede legale e operativa.

La Psicosintesi è una teoria ed una prassi psicologica che si sviluppa dalla Psicoanalisi, per evolversi sul versante della Psicologia Umanistica ed Esistenziale e su quello della Psicologia Transpersonale.

Il Fondatore

La Psicosintesi fu formulata sin dal 1905 col nome di Psicagogia, da Roberto Assagioli, medico e psichiatra, nato a Venezia nel 1888 e morto a Capolona d’Arezzo nel 1974. All’inizio della sua formazione psicologica e psichiatrica Assagioli fu coinvolto nel movimento psicoanalitico e considerato da Freud e Jung il rappresentante della psicoanalisi in Italia. Di fatto, pian piano se ne allontanò e attraverso continue osservazioni, ricerche e sperimentazioni sviluppò il proprio concetto teorico della psiche umana e il relativo approccio che chiamò appunto Psicosintesi, termine da lui usato ufficialmente dal 1926.

“Chi ha conosciuto Roberto Assagioli lo descrive come una figura eccezionale, una persona spiritualmente molto evoluta, un Maestro, dotato di semplicità e di volontà, di saggezza e di infinito rispetto dell'essere, provvisto di senso dell'umorismo e capace di parlare di tutto senza far pesare la sua cultura. Lo contraddistingueva un eccezionale equilibrio e quella profonda bontà che lo portava a non giudicare mai. Gioia e serenità sono le qualità che più di ogni altra vengono attribuite ad Assagioli dalle persone che lo hanno frequentato a lungo” [D. De Paolis].

La Visione dell'uomo

Dal piccolo al grande “tutto ruota intorno a qualcosa”. E’ questo il “principio della sintesi” operante in tutto l’universo. L’animo dell’uomo risulta frammentato e ha bisogno di ricomporsi intorno ad un Centro che gli dia senso, direzione e vitalità attraverso la possibilità di espressione. Di varia natura sono le energie umane e di varia natura più o meno stabile possono essere le energie divenute dominanti, centrali in noi stessi. Fare una psicosintesi significa allora, riorientare le energie a disposizione intorno ad un nuovo centro capace di armonizzarle ed impiegarle nei modi più utili e creativi. Da una passione, ad un ruolo, ad un ideale, alla propria nota fondamentale costituita dal Sé e dall’esperienza della propria Anima, passano i diversi gradi di centralità e quindi di psicosintesi possibili. Anche la malattia diventa una sintesi possibile; chiaramente qui parliamo di una psicosintesi involutiva.

Assunti teorici sullaconcezione di Salute e Malattia

“L’uomo è considerato un essere fondamentalmente sano orientato verso la propria autorealizzazione” [A. Alberti]. Eventuali disagi, devianze e derive patologiche sono dovute ad un’organizzazione disarmonica ed involutiva dei diversi aspetti della personalità. In tal caso qualcosa ha bloccato il naturale processo di crescita, in maniera analoga ai viluppi che ostacolano lo sbocciare di un fiore. Si tratta allora di “favorire un’organizzazione della personalità armonica ed orientata al benessere liberandosi dai ‘viluppi’” [A. Tallerini]. Si cerca così di portare la personalità dell’individuo nel punto più avanzato possibile e realisticamente attuabile attraverso la liberazione e/o l’attivazione delle potenzialità latenti. E’ questo il concetto di S-VILUPPO psicosintetico.

Caratteristica Fondamentale

La Psicosintesi, rappresenta una psicologia a tre dimensioni che include non solo la personalità cosciente, ma anche i suoi aspetti inconsci, tanto in profondità (inconscio inferiore) quanto in altezza (inconscio superiore o spirituale). A tale scopo i diagrammi della Psicosintesi, ossia l’ovoide e la stella, risultano illuminanti per l’immediatezza con cui vengono rappresentati tali concetti. La psicosintesi è stata, inoltre, la prima psicologia occidentale ad affermare ed includere nel proprio corpo dottrinario la realtà dello Spirito con l’innovazione del Sè transpersonale (termine più "scientifico" per designare lo Spirito) col riferimento all’esperienza dell’anima.

I CAMPI DI APPLICAZIONE della psicosintesi sono: la terapia, la formazione e la realizzazione psico-spirituale, il settore educativo, quello interpersonale e sociale.

LA DIFFUSIONE: E’ l’unica psicologia di matrice italiana esportata anche all’estero.

E’ infatti conosciuta e praticata in 62 nazioni dei vari continenti del mondo.

Definizione, Scopi e Metodi

La Psicosintesi è una Teoria e una prassi psicologica, un metodo inclusivo volto ad organizzare i diversi aspetti della personalità intorno ad un centro unificatore.

La Psicosintesi si propone di collaborare con il naturale e intrinseco processo di sviluppo dell’uomo, promuovendo, armonizzando e programmando l’integrazione della personalità e favorendo il contatto con i livelli superiori della vita psichica. Gli scopi della psicosintesi possono essere riassunti nella formula conosci te stesso, possiedi te stesso, trasforma te stesso. Da qui l’allenamento psicosintetico i cui caratteri fondamentali sono rappresentati dalle esperienze della volontà e dell’autocoscienza, e dall’armonizzazione di polarità opposte attraverso il potere di sintesi dell’Io.

Metodologicamente la psicosintesi agisce su tre piani:

1) il passato, identificato nell’inconscio inferiore, quello per intenderci studiato dalla psicoanalisi;

2) il presente, riconoscibile nell’inconscio medio, con l’accento sul qui ed ora, oggetto di studio e d’intervento delle principali correnti umanistiche ed esistenziali.

3) il futuro, ciò che possiamo diventare, rappresentato dall’inconscio superiore, quindi lo Spirito, oggetto d’interesse della psicologia transpersonale.

Le Tecniche

A causa del suo spirito pragmatico, la psicosintesi ha costruito un gran numero di tecniche e rimane aperta all’inclusione di altre.

TECNICHE ANALITICHE E DI CONSAPEVOLEZZA (esplorazione inconscio personale e collettivo e training della consapevolezza)

TECNICHE DI PADRONANZA (scoperta dell’Io e della volontà e gestione funzioni psicologiche)

TECNICHE DI TRASFORMAZIONE (cambiamento, incanalamento, creazione nuove forme d’energia)

TECNICHE MEDITATIVE (esplorazione inconscio transpersonale, allenamento e disciplina della mente)

TECNICHE ESPRESSIVE E DI ANCORAGGIO (radicamento nella vita quotidiana)

TECNICHE RELAZIONALI (coltivano dimensione interpersonale - duale, di gruppo, sociale)

Le tecniche principali più specifiche: il lavoro sulle sub-personalità, la disidentificazione e l’autoidentificazione, il modello ideale, equilibrio e sintesi degli opposti, tecniche catartiche, scoperta e sviluppo della volontà, tecniche di concentrazione e di osservazione, analisi critica, il diario psicologico, disegno e lavoro artistico-simbolico, tecniche d’immaginazione libera e guidata e uso dei simboli (visualizzazioni simboliche), dialogo interno e meditazione, metodi di lavoro corporeo e d’integrazione corpo-mente.

Ma la psicosintesi non è una tecnica! E’ un atteggiamento. Un cercare, appunto, di andare verso l’integrazione e la sintesi.




Psicosintesi in 5 punti



Dott. Giovanni De Gregorio - Via Salvatore di Giacomo, 15 - 80053 Castellammare di Stabia (NA)
jovanni@interfree.it | privacy

N. ISCRIZIONE ALL’ALBO: N. 1391 all’Ordine degli Psicologi della Campania

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione.
I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita Psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2015 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà del Dott. Giovanni De Gregorio.
Ultima modifica: 01/04/2015